Concentrazione CBD: differenza tra spettro completo, ampio spettro e monospettro

Postato su: mag 24, 2024

Visto da: 57

Categorie: Cosmesi e skincare

La vasta gamma di prodotti a base di olio di CBD può rendere la scelta dell'opzione giusta una sfida. Un elemento chiave da considerare è la concentrazione del CBD e il tipo di spettro del prodotto.
In questo articolo, esploreremo le differenze tra spettro completo, ampio spettro e monospettro, aiutandoti a capire quale potrebbe essere la scelta migliore per le tue esigenze.

CBD A SPETTRO COMPLETO

Il CBD a spettro completo (o full spectrum) contiene tutti i composti naturali della pianta di canapa, compresi cannabinoidi, terpeni e tracce di THC (entro i limiti legali).

Questa combinazione sinergica è nota per l'”effetto entourage”, dove i diversi composti lavorano insieme per potenziare i benefici del CBD.
Tuttavia, tieni presente che gli oli a spettro completo possono contenere tracce di THC, anche se in quantità molto basse.

CBD AD AMPIO SPETTRO

Simile allo spettro completo, l'olio di CBD ad ampio spettro (broad spectrum) contiene diversi cannabinoidi e terpeni, ma è privo di THC. Questo rende l'ampio spettro una scelta ideale per coloro che desiderano sperimentare l'effetto entourage senza preoccuparsi della presenza di THC.

CBD MONOSPETTRO

Il CBD a monospettro, d'altra parte, è purificato per contenere solo CBD, eliminando altri cannabinoidi e terpeni. Questa può essere l’opzione preferita per coloro che desiderano godere dei benefici specifici del CBD senza gli altri composti della pianta.

E LA CONCENTRAZIONE DI CBD: QUALE DEVO SCEGLIERE?

La scelta tra spettro completo, ampio spettro e monospettro dipende dalle preferenze personali e dalle esigenze individuali.
Per fare però una scelta pienamente consapevole è necessario valutare bene la concentrazione di CBD presente nel prodotto selezionato.

La percentuale di concentrazione del CBD infatti può influenzare l'intensità degli effetti desiderati. La diversità del mercato dell'olio di CBD offre opzioni per tutte le esigenze, ma è essenziale fare scelte informate per massimizzare i benefici personali.
Ti consigliamo quindi di iniziare con una percentuale più bassa e, se necessario, aumenta gradualmente.

Ad esempio, una concentrazione del 5-10% può essere un buon punto di partenza per i principianti, mentre chi cerca un dosaggio più elevato può optare per il 20% o oltre. Un dosaggio più elevato potrebbe essere necessario per affrontare condizioni specifiche, ma è consigliabile iniziare con dosi basse per valutare la risposta individuale.